Top
Quando una ferita necessita di punti di sutura? - Studio Yume
102
post-template-default,single,single-post,postid-102,single-format-standard,mkdf-bmi-calculator-1.0,mkd-core-1.1,wellspring-ver-1.5,mkdf-smooth-scroll,mkdf-smooth-page-transitions,mkdf-ajax,mkdf-grid-1300,mkdf-blog-installed,mkdf-header-standard,mkdf-sticky-header-on-scroll-up,mkdf-default-mobile-header,mkdf-sticky-up-mobile-header,mkdf-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

Quando una ferita necessita di punti di sutura?

Quando una ferita necessita di punti di sutura?

Quando accidentalmente ci si procura un taglio profondo, è difficile capire se necessita di punti di sutura, utili ad evitare infezioni e inestetismi di una cicatrizzazione sbagliata, o se invece è sufficiente un bendaggio o l’applicazione di steri strips (cerotti di propilene o poliestere utilizzati in alcune situazioni al posto del filo di sutura per ferite di media profondità)

In caso di ferita, le prime azioni da compiere sono sempre:

  1. lavare la ferita con acqua
  2. rimuovere eventuali corpi estranei
  3. disinfettare con soluzioni che non bruciano
  4. comprimere con una garza sterile o panno pulito per arrestare l’emorragia, che non deve durare più di 5-10 minuti

Le caratteristiche di una ferita per la quale è necessario richiedere i punti di sutura sono:

  • ferita profonda più di 5-6 mm
  • bordi che tendono a separarsi, difficilmente ricongiungibili con le dita
  • emorragia che non si arresta dopo 10-15 minuti
  • ferite profonde al volto (la ferita guarirebbe lo stesso, ma lasciando una cicatrice visibile)
  • ferite localizzate in punti del corpo soggetti a molto movimento, e quindi facilmente riapribili (giunture delle dita per esempio)

Le caratteristiche di una ferita per la quale è sufficiente l’applicazione di steri strips (dopo adeguata detersione, disinfezione e blocco del’emorragia) sono:

  • ferite di media profondità (fino a 5 mm)
  • ferite non emorragiche o scarsamente emorragiche
  • ferite a margini netti
  • ferite sottoposte a bassa trazione
  • ferite senza segni di infezione
  • ferite in zone prive di essudato, cute untuosa o umida, peluria o capelli non rimovibili

Il sistema steri strips può essere utilizzato in aggiunta alla classica sutura chirurgica o come rinforzo in caso di precoce rimozione di punti di sutura. La ferita medicata con steri strips va poi protetta interamente con un cerotto.

Se ci si è procurati una ferita a rischio infettivo e non si è coperti dalla vaccinazione antitetanica (che viene somministrata a 2, 5-6, 11-12 anni nei bambini, e che ha durata di 10 anni dalla data di somministrazione in età adulta), è importante recarsi in Pronto Soccorso per richiederla: una volta in ospedale, sarà il medico a valutare se occorrono o meno punti di sutura sulla ferita. Le ferite contaminate da terra, saliva o feci e le punture effettuate con aghi non sterili presentano un rischio maggiore di infezione tetanica; sono ferite a rischio anche quelle provocate da scottature, congelamento, cancrena o lesioni da schiacciamento. La medicazione delle ferite è fondamentale, ma non rappresenta un’alternativa in grado di sostituire la vaccinazione.

La successiva cura della ferita richiede alcuni accorgimenti:

  • non rimuovere la prima medicazione applicata in Pronto Soccorso per almeno 48 ore, a meno che non sia bagnata o molto sporca
  • rimuovere la prima medicazione dopo 48 ore e disinfettare con Betadine o Amukina MED, applicare poi una nuova garza sterile
  • eseguire medicazioni periodiche fino alla rimozione dei punti; in caso di punti riassorbibili fino a che questi non cadono da soli
  • se sono stati applicati degli steri strips, mantenerli in sede per 4-5 giorni
  • se la ferita riprende a sanguinare, applicare una pressione da sopra; se dopo 10-15 minuti non si arresta l’emorragia, è bene contattare il proprio medico o tornare in Pronto Soccorso

In caso di applicazione di punti, la cicatrizzazione definitiva della ferita richiede un anno di tempo circa per completarsi. Gli accorgimenti utili a favorire il processo di cicatrizzazione sono:

  • mantenere pulita la ferita
  • evitare nuovi traumi sulla ferita nel primo periodo
  • applicare una crema a base di vitamina E per 5-10 giorni dopo la rimozione dei punti
  • applicare una protezione solare a schermo totale durante i 12 mesi

I tempi di rimozione dei punti di sutura variano in base alla localizzazione della ferita:

  • viso: 5-7 giorni
  • scalpo, tronco, arti: 10-12 giorni
  • giunzioni mani/piedi: 14 giorni

Condividi i nostri articoli sulle tue pagine! Non dimenticarti di citare la fonte a inizio articolo: www.studioyume.it

Chiara Lancerin
Chiara Lancerin