Top
Riflessoterapia efficace nella lombalgia cronicizzata degli infermieri - Studio Yume
191
post-template-default,single,single-post,postid-191,single-format-standard,mkdf-bmi-calculator-1.0,mkd-core-1.1,wellspring-ver-1.5,mkdf-smooth-scroll,mkdf-smooth-page-transitions,mkdf-ajax,mkdf-grid-1300,mkdf-blog-installed,mkdf-header-standard,mkdf-no-behavior,mkdf-default-mobile-header,mkdf-sticky-up-mobile-header,mkdf-dropdown-default,mkdf-full-width-wide-menu,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

Riflessoterapia efficace nella lombalgia cronicizzata degli infermieri

Riflessoterapia efficace nella lombalgia cronicizzata degli infermieri

L’articolo scientifico “The effects of reflexology on chronic low back pain intensity in nurses employed in hospitals affiliated with Isfahan University of Medical Sciences” (Effetti della Riflessologia [plantare] sull’intensità delle lombalgie croniche che affliggono gli infermieri degli ospedali affiliati alla Isfahan University of Medical Sciences) pubblicato nel Marzo 2012 dalla rivista scientifica Iranian Journal of Nursing and Midwifery Research riporta l’indagine effettuata sugli effetti del massaggio di Riflessoterapia in relazione alle lombalgie cronicizzate di una fetta specifica di popolazione, gli infermieri di un particolare gruppo di ospedali iraniani.

Attualmente, la lombalgia è la sintomatologia dolorosa più comune nella nostra civiltà industrializzata, seconda solo ad emicranie e cefalee; il 15% di queste lombalgie sono completamente invalidanti. Si stima che 8 persone su 10, nel corso della loro vita, abbiano avuto almeno un episodio di lombalgia.

Secondo alcuni studi, la categoria infermieristica è nella top ten delle professioni soggette a patologie muscoloscheletriche gravi; inoltre la lombalgia rappresenta il più importante tra i sottogruppi di patologie muscoloscheletriche, dove gli infermieri sono secondi solo ai lavoratori dell’industria pesante.

Esistono cure farmacologiche e non farmacologiche nel trattamento della lombalgia, e una di queste ultime è proprio la Riflessologia plantare (o Riflessoterapia), considerata una terapia complementare o alternativa come le tecniche psicologiche o la stimolazione elettrioterapica. Le terapie complementari sono largamente utilizzate per la cura della salute, nel benessere, nella prevenzione e diagnosi, nella guarigione e nel trattamento di disordini fisici o mentali. Negli ultimi anni queste tecniche complementari o alternative sono diventate sempre più presenti nei centri di cura e nelle comunità terapeutiche.

Lo studio, un trial clinico svolto in doppio cieco, ha coinvolto 50 infermieri e infermiere degli ospedali affiliati alla Isfahan University of Medical Sciences affetti da lombalgia cronica; dovevano rispondere a determinati requisiti, descritti nell’articolo, tra cui non assumere farmaci analgesici, non essere in trattamento fisioterapico e non aver mai ricevuto un trattamento di Riflessologia plantare prima. Essi sono stati divisi in due gruppi: il primo gruppo (1) ha ricevuto trattamenti di riflessologia di 40 minuti, 3 volte a settimana per due settimane; il secondo gruppo (2) ha ricevuto massaggi generalizzati non specifici. La scala di rilevazione del grado di dolore è stata la Numerical Analogue Scale for Pain.

I risultati dello studio hanno dimostrato una importante diminuzione del dolore lombare nel gruppo trattato con massaggi di Riflessologia, rispetto al gruppo (2); tuttavia anche il gruppo (2) ha beneficiato di una significativa riduzione dell’intensità lombalgica (dovuto probabilmente al rilascio di endorfine conseguente al massaggio).

Il massaggio (generico) è infatti in grado di:

  • ridurre ed esercitare maggiore controllo sul dolore
  • migliorare la circolazione sanguigna
  • migliorare la circolazione linfatica dei capillari linfatici superficiali
  • migliorare la funzionalità respiratoria
  • ripulire il sistema respiratorio del muco in eccesso
  • rinforzare il sistema immunitario
  • ridurre stress, ansia, depressione

Tuttavia, secondo questa ricerca, uno specifico massaggio di Riflessologia plantare è più efficace nella riduzione del dolore, già dopo una sola settimana di trattamenti.

Le conclusioni dello studio indicano che la Riflessoterapia è efficace nel ridurre il dolore lombare, inoltre può più in generale ridurre il dolore, da lieve a moderato.

Di conseguenza questa tecnica è raccomandata al personale infermieristico per essere utilizzata nella cura dei pazienti come terapia complementare, poiché il nuovo modello di infermieristica (holistc nursing) considera l’infermiere un promotore di salute e benessere nelle persone, con ruolo autonomo e indipendente.

Abstract e report scientifico sono consultabili online all’indirizzo: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3696219/

Condividi i nostri articoli sulle tue pagine! Non dimenticarti di citare la fonte a inizio articolo: www.studioyume.it

Chiara Lancerin
Chiara Lancerin