Riconoscere la fibrillazione atriale dal polso radiale


La fibrillazione atriale (FA) è una patologia che si manifesta con un battito irregolare del cuore; tale battito inoltre risulta accelerato, provocando nella persona afflitta la sensazione che il cuore debba “uscire dal petto”.

Si riscontrano due tipi principali di fibrillazione atriale:

  • FA parossistica, dove il battito del cuore torna alla normalità senza bisogno di ricorrere a farmaci o interventi esterni
  • FA persistente, per la quale è necessario un intervento medico al fine di ripristinare il corretto ritmo cardiaco

fibrillazione-atriale-586x235

I sintomi che accompagnano un episodio di fibrillazione atriale possono essere: mancanza di respiro, palpitazioni (il cuore batte forte), capogiro e vertigini, affaticamento, confusione mentale e disorientamento, dolore al petto.

La rilevazione del polso radiale è un valido indicatore per capire le condizioni del proprio cuore, e specialmente risulta utile al personale sanitario per effettuare una prima diagnosi di fibrillazione atriale.

Ecco come rilevare il polso atriale:

  • tenere la mano non dominante aperta e rivolta verso l’alto
  • portare indice e medio della mano dominante sul polso della mano aperta e distesa, appena sotto la base del pollice
  • premere le dita sul polso, con pressione graduale fino a rilevare la pulsazione
  • se non si riesce a sentire il battito, spostare le dita di qualche millimetro verso il gomito, e premere
  • a questo punto occorre avviare un cronometro per 1 minuto di tempo, nel quale verranno contate le pulsazioni avvertite; in caso di FA, per un adulto si conteranno più di 100 battiti e questi ultimi risulteranno irregolari, senza un ritmo preciso

Polso

Condividi i nostri articoli sulle tue pagine! Non dimenticarti di citare la fonte a inizio articolo: www.studioyume.it