Top
La pearmibilità intestinale in Medicina Tradizionale Cinese - Studio Yume
6081
post-template-default,single,single-post,postid-6081,single-format-standard,mkdf-bmi-calculator-1.0,mkd-core-1.1,wellspring-ver-1.5,mkdf-smooth-scroll,mkdf-smooth-page-transitions,mkdf-ajax,mkdf-grid-1300,mkdf-blog-installed,mkdf-header-standard,mkdf-sticky-header-on-scroll-up,mkdf-default-mobile-header,mkdf-sticky-up-mobile-header,mkdf-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

La pearmibilità intestinale in Medicina Tradizionale Cinese

La pearmibilità intestinale in Medicina Tradizionale Cinese

Questo articolo è il secondo di una serie di approfondimenti sulla disbiosi intestinale, che segue alla pubblicazione del post “Disbiosi intestinale e sintomi psichici” della dott.ssa Erica Poli. Nella nostra ricerca, abbiamo apprezzato i contenuti del sito iyashiwellness.com e ne proponiamo una traduzione integrale.

Nella medicina cinese, ogni specifica condizione viene vista sia in termini di quadri energetici che sintomatologici. Ciò significa che prendiamo la diagnosi occidentale di iperpermeabilità intestinale (o “intestino a colabrodo”) ad un livello più profondo per creare un piano di trattamento personalizzato per ogni singola persona. La modalità in cui si verifica la sindrome della permeabilità intestinale può essere leggermente diversa da caso a caso, e un operatore di MTC sa come tenerne conto.

Ad esempio, diciamo che hai assunto vari cicli di antibiotici da bambino o da adulto: questo tende a creare un ambiente molto “freddo” nel sistema digestivo. La capacità di digerire e di assorbire le sostanze nutritive può essere compromessa, può verificarsi un’infezione micotica come conseguenza della morte dei batteri benefici, e i microrganismi patogeni possono iniziare a raccogliere più energia dal cibo. Ciò può essere origine di vari sintomi come aumento di peso, atrofia muscolare, gonfiore, affaticamento, congestione nasale, diarrea e sindrome dell’intestino irritabile. Questi sintomi di solito iniziano a verificarsi lentamente nel tempo dopo l’assunzione di antibiotici, rendendo difficile determinare esattamente quando si è cominciato a non sentirsi bene. Un praticante della medicina cinese individuerà di solito questi sintomi come deficit di Qi e Yang di Milza, il che significa fondamentalmente che i sistemi digestivi e immunitari sono indeboliti. Si possono raccomandare trattamenti per rinforzare questi aspetti.

Se la condizione di permeabilità intestinale con deficit di Qi e Yang di Milza persiste per molto tempo senza un adeguato trattamento, le tossine metaboliche possono cominciare ad accumularsi e produrre nuovi sintomi. Possono quindi presentarsi disturbi cognitivi, ansia, sonno disturbato, scarsa attenzione, disturbi alimentari, alterazioni dell’umore e scompensi ormonali. Nella medicina cinese, questo quadro prende il nome di “Fegato che invade la Milza”, o Stasi di Qi e Sangue di Fegato . Questo significa fondamentalmente che l’energia non scorre liberamente in tutto il corpo e che i metaboliti intermedi non vengono disintossicati e completamente escreti (in Medicina Cinese è considerato anche un fattore patogeno latente). Gli esami del sangue possono rivelare un alto livello di colesterolo, livelli elevati di estrogeni o testosterone, cortisolo (un ormone dello stress), o enzimi epatici elevati. Si possono consigliare i trattamenti che spostano il Qi.

Spesso, non viene richiesto alcun trattamento o si applica il trattamento sbagliato e lo squilibrio dell’intestino continua a manifestarsi in diverse modalità sistemiche. Può finire per influenzare il sistema renale. A questo punto il paziente può cominciare a sentirsi completamente esaurito. Ci potrebbe essere dolore cronico alla schiena, dolore al ginocchio, scarsa forza di volontà nel lavoro, cerchi scuri o borse sotto gli occhi, bocca secca e una sensazione complessiva di esaurimento. Questo è spesso il punto di svolta in cui ci si decide finalmente a chiedere aiuto. Chi soffre si sente come chi ha “provato di tutto”. In questa fase, un’adeguata nutrizione e un riposo adeguato sono fondamentali per risanare e guarire l’intestino. In questo caso possono essere usate tecniche per rafforzare il Qi, lo Yin e lo Yang dei Reni.

Viene spesso utilizzato l’approccio delle quattro R per trattare l’intestino con alta permeabilità, insieme al protocollo medico e ai trattamenti derivanti dalla Medicina Tradizionale Cinese. L’approccio delle quattro R prevede quanto segue:

  1. RIMUOVERE cibi sbagliati
  2. RIMPIAZZARE gli elementi di una dieta scorretta con alimenti veramente nutritivi, enzimi digestivi, acido cloridrico, erbe e aminoacidi
  3. RINOCULARE il microbiota intestinale con prebiotici, probiotici, e alimenti fermentati
  4. RIPARAZIONE dell’intestino con sostanze quali L-glutamina, glicina, brodo osseo, colostrum e fitoterapici

Nei prossimi articoli di questa serie verranno spiegati nel dettaglio i passi dell’approccio delle quattro R. Il prossimo articolo parlerà della prima R: RIMUOVERE. Può sembrare un compito scoraggiante, soprattutto se la propria dieta è ricca di zuccheri; tuttavia lo affronteremo un passo alla volta, per renderlo più facile per chiunque.

Per leggere il primo articolo di questa serie sulla permeabilità intestinale, cliccare il seguente linkhttp://studioyume.it/2017/05/11/leaky-gut-cosa-si-tratta/

Massimo Conte
Massimo Conte