Top
Caldo estivo in Medicina Cinese, Comprensione e gestione - Studio Yume
7788
post-template-default,single,single-post,postid-7788,single-format-standard,mkd-core-1.1,wellspring-ver-1.6,mkdf-smooth-scroll,mkdf-smooth-page-transitions,mkdf-ajax,mkdf-grid-1300,mkdf-blog-installed,mkdf-header-standard,mkdf-no-behavior,mkdf-default-mobile-header,mkdf-sticky-up-mobile-header,mkdf-dropdown-default,mkdf-full-width-wide-menu,mkdf-search-dropdown,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive,elementor-default

Caldo estivo in Medicina Cinese

caldo estivo medicina cinese

Caldo estivo in Medicina Cinese

In questo articolo cercheremo di comprendere e gestire il caldo estivo in medicina cinese. Per delle indicazioni generali sulla gestione del caldo in estate consigliamo anche la lettura del nostro articolo a riguardo, qui.

La comprensione del ciclo delle stagioni, e delle ciclicità in genere, nella cultura cinese si basa sulla teoria dei Wu-Xing (五行), cinque movimenti o cinque fasi.

L’osservazione dei fenomeni naturali, una delle basi di tutta la cultura cinese, porta inequivocabilmente all’osservazione dei cicli, e, ciclicità oggetto della nostra attenzione, il ciclo delle stagioni.

Freddo, Caldo, e i vari passaggi tra loro determinano le stagioni. Ecco allora la stagione del Freddo intenso, l’inverno, del Caldo intenso, l’estate, del freddo che si scalda, la primavera, del caldo che si raffredda, l’autunno. E poi i periodi di intermezzo, 18 giorni tra una stagione e l’altra, che i cinesi chiamano “quinta stagione”.

5 movimenti

Quando il nostro corpo non ha sufficiente energia per gestire i fattori climatici, o essi sono di una intensità tale che il nostro corpo non può gestirli, insorgono squilibri, disarmonie e malattie.

Il caldo intenso o caldo estivo, è caratteristico dell’estate.

Gli effetti del caldo estivo in medicina cinese

Il Suwen, il testo dell’imperatore giallo, uno dei testi fondamentali e più antichi della medicina cinese dice :

Sotto l’effetto di un caldo eccessivo, si suda;
quando si è agitati, vi è una dispnea rauca;
quando si è tranquilli, si parla molto;
se il corpo brucia come carbone ardente,
una sudorazione opererà la dissipazione.
(Suwen cap. III)

Il primo effetto del caldo estivo è un aumento della sudorazione, meccanismo del corpo umano per abbassare la temperatura. Ovviamente, con il sudore, si espelleranno liquidi, quindi è importante una costante idratazione, pena effetti di disidratazione, che possono essere anche gravi.

L’aprirsi dei pori per la sudorazione permette, poi, l'”invasione dei fattori patogeni”, facilmente riscontrabile quando si passa dal caldo ambientale a d un luogo climatizzato, con aria molto fredda. Questo, provocando attacchi di Vento-Freddo ci porterà  avversione al freddo, brividi, starnuti, tosse, rinorrea, rigidità e dolore nucale.

Altro fattore che riduce l’evaporazione del calore con il sudore è l’umidità ambientale, che satura l’aria di acqua, ecco perché risulta utile fare delle docce tiepide : lavar via il sudore e non raffreddare il corpo in modo brusco (operazione che tenderebbe a far produrre calore).

Pelle - Umidità dell'aria

Nell’aria può essere liberata solo una determinata quantità di molecole d’acqua, se l’aria è già satura di umidità, il sudore non evaporerà e la pelle resterà bagnata.

In presenza di eccessiva sudorazione, inoltre, è bene porre attenzione alle dermatiti da sudore.

Fin qui abbiamo visto gli effetti del caldo soprattutto all’esterno del corpo, caldo che colpisce così specialmente le fasi energetiche legate all’energia dei Polmoni, del Cuore e dell’Intestino Tenue.

Tutto questo calore, però, tende a diminuire l’energia Yin, e questo aspetto può essere più rilevante se costituzionalmente siamo già carenti di Yin.

La mancanza di liquidi ed il calore, quando vanno a entrare nel corpo, vanno a colpire l’energia dello Stomaco e della Milza-Pancreas, portando nausee, astenia, gonfiore e affaticamento allo stomaco.

Infine, “asciugandosi” i fluidi corporei e aumentando l’umidità, avremo difficoltà con sinovie e articolazioni : gonfiore e dolore alle giunture.

Gestione del caldo estivo in medicina cinese

Come anticipato, essendo il primo effetto del caldo estivo l’aumento di sudorazione e il “prosciugamento” dei liquidi, la prima cosa da fare è mantenersi idratati. Oltre all’acqua, che resta la scelta principale per dissetarsi, si possono usare estratti di mango, cetriolo, melone, anguria o tisane fredde alla menta e ai fiori di crisantemo.

tisana estate

L’alimentazione, strumento fondamentale per la gestione del caldo estivo in medicina cinese, prevede l’utilizzo di verdure di stagione : pomodori, melanzane, zucchine, sedano, cetrioli, lattuga. La carne va evitata, tranne quella di coniglio, la frutta va consumata lontano dai pasti e comunque con una certa moderazione, per evitare fermentazione intestinale. Consigliato è il consumo di pesce, specie il pesce azzurro.

Si possono utilizzare degli agopunti, per stimolare il ripristino energetico, con l’agopuntura, o la magnetoterapia e la coppettazione, le tecniche più indicate in estate.

Per disperdere il Calore occorre in primo luogo intervenire sui meridiani di Polmone e di Cuore, ma anche il Ministro del Cuore è utile per gli effetti che ha sui liquidi e la loro circolazione.


si possono trattare anche i seguenti punti:

 

 

 

 

 

 

 

 

LI-11: si trova all’estremità esterna della piega del gomito, utile per eliminare il Calore e l’Umidità.

LU-7:  mobilizza il Qi di Polmone.

PC-6: punto molto usato, favorisce la circolazione del Qi.

HT-3: all’estremita interna della piega del gomito, purifica Calore di Cuore.


I punti descritti sono per un utilizzo generale : la medicina cinese, che prevede un approccio personalizzato, tiene conto delle condizioni generali del singolo, è quindi molto specifica e i punti da trattare potrebbero variare da individuo a individuo. Inoltre, va ricordato che, nel caso di problematiche persistenti o patologie, occorre sempre consultare il proprio medico.

Condividi i nostri articoli sulle tue pagine! Non dimenticarti di citare la fonte a inizio articolo: www.studioyume.it

 

Massimo ConteMassimo Conte
Massimo Conte