Top
Riflessologia plantare - Studio Yume
157
page-template-default,page,page-id-157,mkdf-bmi-calculator-1.0,mkd-core-1.1,wellspring-ver-1.5,mkdf-smooth-scroll,mkdf-smooth-page-transitions,mkdf-ajax,mkdf-grid-1300,mkdf-blog-installed,mkdf-header-standard,mkdf-sticky-header-on-scroll-up,mkdf-default-mobile-header,mkdf-sticky-up-mobile-header,mkdf-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

Riflessologia plantare

IMG_8160 (Copy)

“La salute è così preziosa che ogni mezzo possibile per ottenerla deve essere tenuto in considerazione e applicato”

Dr. Gary F. Fleischman – Specialista in Podiatria

La riflessologia plantare è una tecnica naturale basata sulla stimolazione di specifiche zone riflesse su tutto il piede, relazionate a livello energetico con tessuti, organi, apparati del corpo umano. Tale teoria è stata tradotta agli inizi del Novecento da una mappa delle zone riflesse localizzabili sul piede, grazie agli studi della terapista Eunice Ingham, considerata la fondatrice della moderna riflessoterapia.

 

La riflessologia plantare lavora principalmente su questi aspetti:

  • riduzione di stress e tensione – il 75% delle moderne disarmonie sono riconducibili a stress e tensione, che lavorano come un laccio emostatico stretto attorno ai vari sistemi del corpo, favorendo problematiche in modi e gradi diversi
  • miglioramento del flusso sanguigno – viene favorita la circolazione del sangue e dei suoi elementi nutritivi ricchi di ossigeno in tutte le parti del corpo, e la rimozione di cellule morte e scarti metabolici dai tessuti
  • sblocco degli impulsi nervosi – il sistema nervoso fornisce informazioni importanti per il lavoro quotidiano di organi e ghiandole, collegando il sistema nervoso centrale alla periferia del corpo; se a causa di uno stato di tensione si viene a premere un plesso nervoso vitale o una struttura nervosa, verrà a crearsi un “corto circuito” nel sistema con un blocco nel passaggio di informazioni e conseguente squilibrio fisico
  • favorire l’omeostasi, cioè una condizione normale – la riflessologia può normalizzare il funzionamento di ghiandole o organi iperattivi, ovvero stimolare le strutture ipoattive, senza mai portarle da un estremo all’altro; la riflessologia non può danneggiare un sistema, lo riporta semplicemente in equilibrio

“Vi sono 7.200 terminali nervosi in ogni piede. Forse questo fatto, più di ogni altro, spiega come mai ci sentiamo così bene dopo un trattamento ai piedi. I terminali nervosi nei piedi hanno estesi collegamenti, tramite il midollo spinale e il cervello, con tutte le parti del corpo”

Dr. Ray C. Wunderlich Jr. – Medico Chirurgo Specialista in Medicina Preventiva e Promozione della Salute

La riflessologia plantare è indicata in tutti i casi di:

  • dolore (articolare, cefalico, lombalgico, post-operatorio)
  • stanchezza cronica o stagionale, spossatezza fisica
  • depressione, ansia, anoressia
  • nella donna in stato di gravidanza (gonfiore ai piedi, lombalgia, nausea)
  • nei bambini (crescita e sviluppo armonioso)
  • nell’anziano (stimolare il sistema endocrino affievolito dal deterioramento del tempo)
  • nell’Alzheimer (mantenimento della funzionalità del sistema nervoso)

“Il sistema della Riflessologia è sicuro, ma estremamente efficace in molti casi in cui altre terapie non hanno dato risultati”

Dr. Arthur Lincoln Pauls – Specialista in Osteopatia

Durata del trattamento : 45 minuti circa
Costo del trattamento : 25€